Blog

Sep 24 2015

Ti dedico questa emozione..Grazie Laura Milf

Andai in camera da letto, mi sdraiai. Nonostante cercassi di evitare quella sensazione, sentivo ancora il calore delle sue labbra sul mio sesso. Volevo togliermi quel pensiero di dosso, ma più lo scacciavo e più tornava prepotentemente in me. Iniziai a fantasticare.... Poi finalmente il sonno sopraggiunse.

Mi destai in ritardo, non avevo sentito neppure il fastidioso suono della sveglia. Mi lavai velocemente, presi le prime cose che mi capitarono sotto mano e mi vestii. Sorridendo pensai che non avevo neppure bisogno di farmi la barba, l'avevo fatta solo poche ore prima. Dal cassetto tirai fuori le chiavi della macchina e quelle di casa, aprii la porta quasi di corsa e la richiusi alle mie spalle. Mi accorsi in quel momento che qualcosa era finito sotto le mie scarpe, sollevai il piede e vidi una busta bianca dove sopra era scritto il mio nome. La misi in tasca, ripromettendomi di leggerla quanto prima. Per fortuna non c'era traffico e giunsi al lavoro in perfetto orario.

Le ore passavano senza che potessi avere un attimo libero per leggerla. Decisi allora di non aprirla e di gustarmela con tranquillità al mio ritorno.

Rientrando in casa posai la busta sotto lo specchio, sembrava che stessi prolungando masochisticamente il desiderio di sapere. Indossai qualcosa di più comodo e mi sdraiai sul divano. La busta tra le mani, non mi decidevo ancora ad aprirla. Ora avrei saputo!

Un solo foglio, poche righe scritte di corsa: "Scusami per il mio comportamento e perdonami, se puoi, per come sono scappata via ieri sera. Volevo passare tutta la notte con te, tu non sai quanto lo desideravo...
Improvvisamente ho avuto paura, l'emozione che stavo provando, troppo forte. Ho pensato fosse giusto conoscersi prima.

Se ancora lo desideri puoi trovarmi a questo numero.... Se non mi chiamerai capirò, in fondo me lo sono meritato.